Get to KnowAbout UsUs

Il Quartetto Indaco nasce presso la Scuola di Musica di Fiesole nel 2007 grazie all'impulso di Piero Farulli e Andrea Nannoni. Successivamente la formazione ha seguito masterclasses con diversi quartetti (Quartetto Artemis, Quartetto Brodsky, Quartetto Prometeo) e corsi di specializzazione tenuti da componenti dei maggiori quartetti del nostro tempo (Milan Skampa-Quartetto Smetana, Hatto Beyerle-Quartetto Alban Berg, Rainer Schmidt-Quartetto Hagen, Krzysztof Chorzelski-Quartetto Belcea). Attualmente il Quartetto Indaco sta frequentando il Master in Musica da Camera presso la Musikhochschule di Hannover, sotto la guida di Oliver Wille (Quartetto Kuss). Ospite di rassegne, festival e istituzioni musicali di prestigio in Italia (tra i quali il concerto tenutosi al Palazzo del Quirinale a Roma e trasmesso in diretta su Rai Radio 3, e festival come "Aosta Classica", "Festival dei due mondi" di Spoleto, "Festival della creatività" di Firenze e di Prato") il Quartetto si è anche esibito in paesi europei come Irlanda (Galway, Dublino), Lettonia (Riga e Jurmala), Germania (Podium Festival-Esslingen, Hannover, Bad Pyrmont), Svezia (Stoccolma e Vänersborg), e Olanda (L'Aia e Kerkrade). Dal 2017 prende parte nel Progetto Le Dimore del Quartetto in collaborazione con ADSI e Associazione Piero Farulli. Finalista al prestigioso Concorso internazionale per quartetto d’archi “Premio Paolo Borciani 2017”, il Quartetto Indaco si è aggiudicato diversi premi nel corso della sua carriera, tra cui i concorsi internazionali "Premio Papini" ed "Enrica Cremonesi". Nel 2014 ha ricevuto il premio speciale “Jeunesses Musicales” nell’ambito della X edizione del “Premio Paolo Borciani”. Numerose le collaborazioni con musicisti di fama internazionale, tra cui spiccano i pianisti Bruno Canino e Carlo Balzaretti, Davide Formisano, Paolo Beltramini (primo clarinetto dell'Orchestra della Svizzera Italiana) e non ultimo il violoncellista Valentin Erben, componente storico del Quartetto Alban Berg, con cui nel 2012 ha eseguito il quintetto con due violoncelli di Schubert. Oltre ad affrontare il repertorio classico, il quartetto dedica attenzione anche alla musica contemporanea con lo scopo di dar voce e diffondere nuovi linguaggi musicali: il gruppo infatti è vincitore del “Premio Giuseppe Scotese” come miglior interprete durante la 53esima edizione del ‘Festival Nuova Consonanza’ di Roma; inoltre il Quartetto Indaco è 'ensemble in residence' presso l’'International HighScore Festival’ di Pavia dal 2010. La critica ha in diverse occasioni dimostrato un entusiastico apprezzamento per il gruppo. Il Ttela Newspaper (Svezia) descrive un'esecuzione del Quartetto con queste parole: "la loro performance è come uno stupefacente spettacolo di fuochi d'artificio, così brillante che i muri della sala a stento lo contenevano"; Il Giornale di Vicenza descrive il Quartetto come "compatto, pieno di smalto e di esuberanza, una vera rivelazione" e prosegue "Il Quartetto Indaco ha nella faretra archi che vanno a segno per lucida precisione, concentrazione e grande abilità”.

Quartetto Indaco was formed at the Scuola di Musica di Fiesole in 2007, thanks to the encouragement and help of Piero Farulli and Andrea Nannoni. Subsequently, the ensemble participated in master classes with numerous internationally renowned quartets including the Artemis, Brodsky and Prometeo Quartets as well as in specialized courses with members of great quartets such as Milan Skampa-Smetana Quartet, Hatto Beyerle-Alban Berg Quartet, Rainer Schmidt-Hagen Quartet and Krzysztof Chorzelski-Belcea Quartet. Quartetto Indaco is currently pursuing a Master’s Degree in chamber music at the Musikhochschule of Hannover under the guidance of Oliver Willie, member of the Kuss Quartet. The quartet has performed on concert series’ and festivals throughout Italy including a performance at the Palazzo del Quirinale in Rome (which was broadcast throughout Italy by Rai Radio 3), as well as in festivals such as "Aosta Classica", "Festival dei due mondi" in Spoleto and "Festival della creativitа" in Florence and Prato”. They have appeared in various European countries including Ireland (Dublin and Galway), Latvia (Riga and Jurmala), Germany (Podium Festival in Essen, Hannover and Bad Pyrmont), Sweden (Stockholm and Vдnersborg), and Holland (The Hague and Kerkrade). Since 2017 the quartet is participating to the project Le Dimore del Quartetto in collaboration with ADSI and Associazione Piero Farulli. Finalist at the prestigious string quartet competition “Premio Paolo Borciani” XI edition, the quartet has won several prizes in international competitions including the "Premio Papini” and “Enrica Cremonesi”. In 2014, they were the recipients of the special prize “Jeunesses Musicales” at the X edition of “Premio Paolo Borciani”. The quartet has performed with many illustrious international artists, including the pianists Bruno Canino and Carlo Balzaretti, Davide Formisano, Paolo Beltramini (solo clarinet of the Orchestra della Svizzera Italiana) as well as Valentin Erben, the cellist of the Alban Berg Quartet with whom, in 2012, they performed the quintet for two cellos by Schubert. Quartetto Indaco is also dedicated to contemporary music with the goal of giving a voice to new musical language: In this regard they were awarded with “Premio Giuseppe Scotese” as best performer during the 53rd edition of ‘Festival Nuova Consonanza’ in Roma; as well Quartetto Indaco is ’ensemble in residence' at the ‘International HighScore Festival’ of Pavia since 2010. The quartet has received enthusiastic and glowing reviews from many music critics. The Ttela Newspaper of Sweden wrote “their performance is like a stupefying show of fireworks, so brilliant that the walls could hardly contain it”. Il Giornale di Vicenza describes the quartet as “compact, full of polish and exuberance, a real revelation. The Quartetto Indaco shows lucid precision, concentration and great ability”.

The fourMusicianselements

Eleonora Matsuno


violin

Eleonora Matsuno si diploma presso il Conservatorio G.Verdi di Milano nel 2003 sotto la guida di Umberto Oliveti,e consegue la laurea di secondo livello con il massimo dei voti nel 2007 preparata da G.Baffero. Grande influenza hanno avuto diversi insegnanti incontrati negli anni di perfezionamento: Felice Cusano, Davide Zaltron, Rainer Schmidt, Midori Goto. Apprezzata camerista, Eleonora è attualmente concertino dell'orchestra da camera svedese ’Camerata Nordica’ e collabora con diversi ensemble…

Jamiang Santi


violin

Jamiang Santi ha iniziato lo studio del violino a cinque anni con Vittoria Cefaly Santi proseguendo presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano dove si è brillantemente diplomato sotto la guida del M∞ U.Oliveti. Si è perfezionato con C. Rossi presso l’Accademia Filarmonica di Bologna, con F. Cusano presso l’Accademia di Musica di Fiesole e con F. Luciani presso il Conservatorio di Milano, conseguendo il Diploma di Biennio. Attualmente si sta…

Francesca Turcato


viola

Violinista e violista veneziana, Francesca può considerarsi una musicista eclettica. Inizia lo studio del violino all’età di 5 anni, per poi proseguire il suo percorso diplomandosi in violino presso il Conservatorio di Venezia e in viola presso il Conservatorio di Vicenza. Ha frequentato diversi corsi di perfezionamento e masterclass, e fra gli insegnanti che hanno maggiormente influito nella sua formazione figurano Giulio Bonzagni, Anahi Carfi, Davide Zaltron, Maurizio Dini Ciacci,…

Cosimo Carovani


cello

Cosimo Carovani Fiorentino di nascita, si diploma col massimo dei voti al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze sotto la guida di Andrea Nannoni, seguendo contemporaneamente i corsi della Scuola di Musica di Fiesole con Filippo Burchietti. Si perfeziona in seguito con i maestri Giovanni Gnocchi e Stefano Cerrato presso Accademia “Incontri col Maestro” di Imola. Risulta vincitore di numerose borse di studio tra cui il prestigioso DAAD Preis oppure Live…